Beta

Sbatteresti la porta in faccia a 28 milioni di potenziali clienti?

settembre 6, 2018

Eppure è quello che stai facendo! Pochissimi imprenditori e aziende stanno aggredendo questo mercato da oltre 28 milioni di utilizzatori. Nel 2019 si stima che diventeranno circa 100 milioni. Scopri come portare alla tua azienda questo enorme numero di potenziali clienti.

 

 

 

Secondo alcune stime il numero complessivo delle persone che detengono criptovalute nel mondo ammonta a circa 28 milioni. Probabilmente in paesi come gli Stati Uniti, il Giappone o la Korea, esiste una conoscenza più approfondita di questo nuovo mondo. Non dobbiamo però sottovalutare l’Europa dove le criptovalute stanno ponendo le basi per una vera e propria cultura di massa, anche grazie alla loro diffusione tra i giovani. Qui di seguito la percentuale di persone che detengono criptovalute suddivise per paese:

 

 

Già oggi esiste un mercato di potenziali clienti che detenendo criptovalute sarebbero disposti a pagare beni o servizi utilizzando le stesse. Si tratta a tutti gli effetti di un’opportunità che pochi imprenditori ad oggi stanno cogliendo. Ma la mancata opportunità si sta trasformando velocemente in un vero e proprio “treno perso” se consideriamo gli scenari ipotizzati dagli esperti del settore che prevedono una diffusione futura di circa un 30% della popolazione mondiale.

 

L’Italia, che solitamente nelle statistiche mondiali compare sempre tra le ultime posizioni, a sorpresa è tra i principali paesi in termini di posseso personale di criptovalute. Alcuni imprenditori hanno già capito come sfruttare questa occasione e si sono attrezzati per ricevere pagamenti da clienti disposti a pagare con questo nuovo mezzo.

 

Guarda qui di seguito il grafico (fonte: coinmap.org) che rappresenta la diffusione degli esercizi commerciali e delle aziende che sono disposte a pagare e ricevere pagamenti in criptovalute:

 

 

Potresti anche tu cogliere questa opportunità e sfruttare il vantaggio competitivo di chi si muove per primo. Al momento (mentre vi scriviamo è il  29 agosto 2018) non stiamo parlando di numeri enormi, se si considera che nel mondo sono solo 10.000 i negozi e le aziende che accettano pagamenti in bitcoin ed altre criptovalute.

 

Cosi’ facendo si crea un circuito virtuoso in cui sempre piu’ aziende saranno disposte a pagarsi fra di loro utilizzando le criptovalute.

 

Avendo letto i numeri che sono dietro a questa enorme rivoluzione, la vera domanda che dovresti porti da imprenditore è: “come faccio a ricevere o effettuare pagamenti in criptovalute per il mio business?”. “Come posso contabilizzare in bilancio questi pagamenti?”.

 

Parliamoci chiaro qui non ci stiamo chiedendo se nel prossimo futuro si accetteranno o meno pagamenti in criptovalute, qui stiamo aspettando semplicemente “quando” questa forma di pagamento diventerà a tutti gli effetti un fenomeno di massa. Quanto tempo devi aspettare prima di cogliere questa opportunità? Non sarebbe meglio essere tra quella elite di aziende e imprenditori che ha già intuito questo trend e che lo cavalca fin da subito?

 

Per permettere agli imprenditori di portare la propria azienda nell’era delle criptovalute è nato XribaPay, il primo business wallet pensato per consentire alla tua azienda, con un semplice tap dal tuo smartphone, di condurre transazioni in criptovaluta e registrarle in bilancio!

 

In questo modo ogni azienda nel mondo ha la possibilità di fare o ricevere pagamenti in criptovaluta e usarli per preparare il bilancio aziendale secondo la legge.

 

Se anche tu vuoi iniziare a ricevere e contabilizzare pagamenti in crypto, tramite una suite di strumenti all’avanguardia che ti permettano di far evolvere il tuo business, richiedi subito l’invito per poter essere uno dei primi ad utilizzare XribaPay non appena verrà rilasciata sul mercato.

 

Affrettati i posti sono limitati!

Fai crescere velocemente la tua azienda!

Inserisci qui la tua email e richiedi l’invito

Facebook
Google+
https://www.xribapay.com/it/sbatteresti-la-porta-in-faccia-a-28-milioni-di-potenziali-clienti
Twitter